chef laera ristorante burje

Burjè 1968: il nostro
Ristorante a Corvara

Una cucina italiana e internazionale in Alta Badia

Benvenuti nel nostro Ristorante a Corvara, Burjè 1968.

Lo Chef di cucina Nicola Laera, coadiuvato dal suo Staff, è cuoco per passione. Alla base dei suoi piatti ci sono la tradizione, la scelta dei migliori prodotti del territorio e, naturalmente, un tocco di “nuovo”.

Si propongono vari menù a scelta, combinando il locale con il nazionale e l’internazionale. Nella nostra cantinetta troverete una buona scelta di vini dell’Alto Adige e non solo. Il nostro Maitre Mauro Boni saprá dare preziosi consigli.

Vi aspettiamo!

Lo Chef Nicola Laera

La mia breve storia e filosofia

Le materie prime di eccellente qualità e la maestria dello Chef portano ad un risultato sublime, una vera esperienza a tavola. Le varie tipologie di menu a 4-5 portate offrono il piacere della scelta combinando la territorialità con la cucina nazionale ed internazionale.

Buon appetito da parte di tutto lo Staff.

Bun dé.

Dopo una breve esperienza con mio padre al Hotel Ciasa Salares, approdo nelle cucine di Norbert Niederkofler nel 2002. Al ristorante St Hubertus rimango per 19 stagioni, ricoprendo diversi ruoli, fino a diventare Souschef nel 2009. Ricopro quest’ultima mansione per quasi due anni.

La prima assegnazione della stella Michelin da Chef l’ho ottenuta nel 2013 a Madonna di Campiglio, al Biohotel Hermitage. Nel 2014 il gradito ritorno nella mia valle, presso l’Hotel La Perla, dove ricopro il ruolo di Executive Chef e con enorme soddisfazione mi viene confermata la stella Michelin, in Stüa de Michil. Questo dal 2014 all’estate 2021. Nel 2019 mi viene conferito il premio “Aufsteiger des Jahres” da parte della guida gastronomica Gault & Millau Austria e nel 2020, sempre dalla Gault & Millau, vengo premiato con 4 cappelli.

Dall’Autunno 2021 sono Chef de Cousine all’Hotel Arkadia di Corvara; un piccolo **** stelle, dalla grande anima.

Sapori e profumi: la qualità delle nostre materie prime

Il rispetto della materia prima e di chi la produce: la mia cucina gira intorno a questi due pilastri. Valorizzare il prodotto e non camuffarlo. Se dovessi trovare un aggettivo per definire la mia cucina direi “sincera”: gusti ben definiti, pochi ingredienti e a volte contrastanti, ma sempre alla ricerca maniacale dell’equilibrio tra loro.

Non sono un fanatico del km zero. Reputo che ci siano temi che prevalgano sulla “semplice” provenienza della materia prima. Un produttore di pecorino della Val d’Orcia che alleva le sue pecore con criteri corretti, le munge e produce il formaggio come da tradizione, merita la nostra attenzione. Anche se siamo distanti. Così come la merita il pescatore che ha una piccola barca e non pratica la pesca a strascico, preservando le specie protette e salvaguardando il fondale marino. Mi piace avere un rapporto diretto con l’allevatore, il coltivatore, il casaro, il macellaio e mi piace sapere cosa c’è dietro ad un prodotto. È fondamentale per me sapere che l’animale portato al macello abbia vissuto bene. Uso solamente uova date da galline allevate a terra.

Mi reputo molto fortunato avendo avuto la possibilità di fare della mia grande passione per la cucina, il mio lavoro.

Vi aspetto all’Arkadia. Sarà un piacere cucinare per Voi.

Nicola Laera

La Cantina

Una selezione locale e nazionale

Nella nostra cantinetta troverete una buona scelta di vini locali e nazionali. I preziosi consigli del nostro Maitre Mauro Boni saranno utili per il giusto accostamento ai menu.

next
back